Escursione a Erice con il turismo odontoiatrico

Visita Erice con la Vacanze Sorridenti

Claritas est etiam processus dynamicus, sequitur lectorum est notare quam littera gothica

Cuore del comune è il capoluogo che sorge sull’omonimo “monte". Un tempo era uno dei comuni più estesi della Sicilia, comprendeva infatti territori assai distanti dal capoluogo: Valderice, Custonaci, Buseto Palizzolo e San Vito Lo Capo. Diverse le frazioni che completano il territorio, alle falde della montagna madre (Casa Santa, Pizzolungo, Roccaforte, Rigaletta, Tangi, Ballata, Napola, ecc.). A Erice sono rimasti solo poco più di trecento abitanti, che si decuplicano nel periodo estivo. Artigianato caratteristico: ceramica. Dolce tipico: Genovese alla crema, dolce di pastafrolla con zucchero a velo sulla parte superiore (possibilità di gustare anche la variante con ricotta) e “Mustaccioli", antichi biscotti fatti nei conventi di clausura.

Arroccato sulla punta estrema del monte c’è il Castello di Venere. Qui sorgeva il tempio dedicato a Venere Ericina, dea particolarmente venerata nell’antichità. In epoca normanna il tempio era ormai diroccato ed al suo posto venne decisa la costruzione di una fortezza, cinta da possenti mura e protetta dalla sua posizione e dalle più avanzate Torri del Balio, un tempo collegate al castello tramite un ponte levatoio.

1
Online Shopping
Investigationes demonstraverunt lectores legere me lius quod nunc putamus parum claram, anteposuerit litterarum.
2
Multimedia Archives
Eodem modo typi, qui nunc nobis videntur parum clari, fiant sollemnes in futurum qui sequitur mutationem.
3
Quick Settings
Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore.
VIDEO PRESENTATION

Watch videos to know how we created this application

Investigationes demonstraverunt lectores legere me lius quod ii legunt saepius. Claritas est etiam processus dynamicus, qui mutationem consuetudium.
Invia un messaggio